Negli ultimi anni l’emergenza topi a Roma è esplosa in tutta la sua gravità, a causa delle pessime condizioni igieniche in cui versa la città. I cumuli di immondizia accatastati in ogni quartiere attirano topi ed insetti alla ricerca di cibo, determinando pericoli molto gravi per gli ambienti infestati, ma anche per le stesse persone.

Le aree più a rischio sono i locali commerciali di ristorazione, come pizzerie, pub, bar e ristoranti, dove i roditori possono facilmente trovare cibo e addirittura nidificare. In alcuni casi i topi sono entrati addirittura nelle case, con tutti i rischi ed i pericoli di natura igienica e sanitaria che ne derivano.

Quanti topi ci sono a Roma? Difficile dare una risposta, poiché questi roditori prolificano ad una velocità incredibile. Tuttavia si stima che ci siano tra i 6 ed i 9 milioni di esemplari nella Capitale, cioè da 2 a 3 per ogni cittadino romano.

Infestazione da topi nei locali

I locali di Roma da anni stanno combattendo una battaglia contro i topi della città. Gli accumuli di spazzatura, non gettati da giorni, diventano veri e propri habitat per i topi, che scorribandano liberi per la città a caccia di cibo.

I topi sono noti per le loro capacità di adattamento, quindi resistono anche in condizioni estreme. L’infestazione da topi rappresenta un rischio sia per gli oggetti sia per le persone. I locali dove vengono custodite le derrate alimentari vengono contaminati, generando una situazione di pericolo igienico-alimentare. I titolari devono naturalmente buttare via gli alimenti infestati, situazione che genera una grave perdita di denaro. In un solo anno un roditore è in grado di mangiare dai 12 ai 28 kg di alimenti, inquinandone altri 140 kg.

I topi hanno inoltre la necessità di rosicchiare continuamente, quindi tra le loro fauci potrebbero finire cavi elettrici, telefonici, tubazioni o macchinari. Si potrebbero così sviluppare malfunzionamenti, allagamenti o addirittura incendi che determinano un rischio per il personale.

I roditori sono inoltre vettori di malattie, poiché su di loro potrebbero vivere pulci ed altri parassiti che facilitano la trasmissione di virus pericolosi per l’uomo. Infine bisogna considerare il danno d’immagine: un ristorante infestato e circondato da topi non è certo un bel biglietto da visita per gli avventori.

Topi nel water: purtroppo non è una leggenda

Ultimamente diverse persone hanno segnalato la presenza di topi di fogna che escono addirittura dai water. A novembre del 2020 una studentessa, residente nella zona Portuense, inorridì quando vide sbucare dal suo water un topo.

Purtroppo non è affatto un caso isolato, anzi sono state diverse le segnalazioni nei quartieri romani. Secondo gli esperti questo fenomeno è particolarmente frequente soprattutto quando piove poco. In tal caso si abbassano i livelli di acqua nei pozzetti del sistema fognario e quindi i topi, comodamente all’asciutto, possono muoversi liberamente fino ad arrivare agli sciacquoni delle case. Non è un caso che molte delle segnalazioni di topi che fuoriescono dai water si sono verificate in prossimità del Tevere, dove si registra un forte calo del livello delle acque soprattutto nei periodi estivi.

Topi a scuola Roma

L’emergenza topi a Roma ha riguardato purtroppo anche molte scuole della Capitale. I roditori possono nidificare ovunque e quindi anche le scuole, soprattutto in prossimità delle cucine e dove sono conservati generi alimentari, diventano luoghi ospitali ed invitanti per i roditori.

Molte scuole romane hanno dovuto chiedere interventi di derattizzazione, che evidentemente non sono stati svolti in maniera efficiente poiché il problema è stato risolto solo temporaneamente. Diversi plessi hanno infatti lamentato il ritorno dei topi a distanza di qualche mese o qualche settimana.

Topi giganti Roma: quali malattie possono portare?

I topi giganti a Roma trasmettono germi e malattie attraverso le feci e le urine, ma anche tramite i morsi. 

Tra le malattie più facilmente trasmissibili dai topi c’è la salmonella, che può essere veicolata tramite i cibi contaminati da feci animali. Il virus Vibrio Cholerae, cioè il colera, può essere trasmesso da cibi infettati dalle feci dei topi Rattus e Mus.

Una delle malattie più pericolose è la leptospirosi, portata soprattutto dai topi di fogna. C’è poi la cosiddetta febbre da morso, che può determinare l’innalzamento della temperatura corporea, cefalea, brividi, nausea e vomito.

Problemi topi Roma: quali sono i segnali di un’infestazione?

Se noti diversi escrementi al giorno di piccole dimensioni o avverti un odore nauseabondo negli ambienti, molto probabilmente il tuo locale è infestato da topi.

Fai attenzione alle rosicchiature. I topi devono rosicchiare continuamente i denti, quindi mordono tutto ciò che si trovano davanti.

Avvistamenti sporadici di topi sono un altro campanello d’allarme da non sottovalutare, poiché potrebbero indicare la presenza di una colonia molto numerosa e ben nascosta.

Esistono molte malattie trasmesse dai topi soprattutto in grandi città come Roma.

Emergenza topi Roma: come risolvere

In caso di infestazione importanti occorre prendere provvedimenti drastici. Alternativa Servizi si occupa da molti anni di disinfestazione e derattizzazione a Roma e se ha una situazione di emergenza puoi contattarci con la certezza di ottenere un servizio preciso, puntuale, rapido e a prezzi onesti.

 

1 Step 1
Richiedi un preventivo senza impegno
Privacy PolicyAutorizzo il trattamento dei dati personali secondo l’informativa resa ai sensi dell’art. 13 Dlgs. 196/2003 e dell’art. 13 del Reg. UE 679/2016, che dichiaro di aver letto e accettato.*
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *