Ti chiedi come pulire gli escrementi di topo? Se così, sappi che stai per occuparti di un’operazione delicata e da eseguire con tutte le attenzioni possibili per evitare contaminazioni. Infatti, è ampiamente risaputo quanto i ratti siano veicolo di numerose malattie, anche letali per l’uomo, come la salmonellosi, la peste ed il colera. 

Ecco perchè bisogna procedere tempestivamente con una pulizia efficace ed una successiva disinfestazione. Dunque, come riconoscere la cacca di topo e come pulirla? Segui le nostre indicazioni.

Cacca di topo come riconoscerla

Prima di capire come pulire gli escrementi di topo, è fondamentale riconoscere la cacca di topo per capire esattamente il tipo di roditore presente e anche da quanto tempo è iniziata l’infestazione. 

Quando gli escrementi di ratto sono freschi hanno una consistenza morbida e piuttosto compatta. Passate 24 ore, diventano dure, permettendo di capire che sicuramente è passato più di un giorno da quando il roditore le ha prodotte. 

Solitamente, gli escrementi si concentrano nei punti in cui il topo circola maggiormente e si nutre. Agli inizi, probabilmente potresti trovare pochi residui, ma nel giro di pochi giorni la quantità potrebbe aumentare esponenzialmente mostrando che l’infestazione è piuttosto seria.

Differenza tra escremento di topo e di ratto

Ebbene sì, esiste una differenza tra gli escrementi di topo e quelli di ratto. Generalmente, quelli di ratto hanno dimensioni maggiori, raggiungono anche 2 centimetri. Inoltre, quando freschi sono molto scuri e della consistenza simile al pongo mentre seccandosi, col passare delle ore, tendono al grigio e a sbriciolarsi.

Se noti una grande quantità di escrementi di topo potrebbe essere il segnale di un’infestazione importante e in questo caso ti consigliamo di contattare il nostro servizio di derattizzazione a Roma

Come pulire gli escrementi di topo in sicurezza

Prima di darti tutte le indicazioni di cui hai bisogno per capire come pulire gli escrementi di topo in sicurezza, c’è qualcosa che devi assolutamente NON fare per proteggerti da qualsiasi contaminazione. 

Non usare l’aspirapolvere né scopa e paletta per eliminare gli escrementi. Sarebbe altamente rischioso sia per te che per la tua famiglia, infatti potresti sollevare particelle contaminate che potrebbero essere respirate e causare malattie anche letali, come accennavamo prima. 

Tutte le operazioni di pulizia vanno effettuate in piena sicurezza e con molta cautela per evitare inalazioni pericolose. Come fare quindi? Segui queste indicazioni:

  • se devi effettuare la pulizia degli escrementi di topo in casa, apri tutte le finestre e le porte per arieggiare i locali;
  • indossa una mascherina e dei guanti in lattice o di gomma;
  • prepara una soluzione di candeggina e acqua con queste proporzioni: 5 litri di acqua e 400 ml di candeggina;
  • usa questa miscela per impedire che gli escrementi si spargano in giro durante la pulizia;
  • raccogli la cacca di topo usando della carta assorbente da cucina e getta tutto ciò che raccogli in un sacco dell’immondizia che successivamente dovrai sigillare;
  • dopo aver raccolto le feci, lava il pavimento con la soluzione di acqua e candeggina.

Pulire escrementi di topo: come sanificare

Dopo aver eliminato accuratamente le feci di topo raccolte, l’ambiente è assolutamente da sanificare. Potresti usare una soluzione di acqua e candeggina come quella usata in precedenza o prodotti a base di cloro che permettano non solo di eliminare i cattivi odori ma di creare una protezione contro contaminazione da batteri. Soprattutto in ambienti chiusi, come in casa, hai la necessità di sanificare non solo i pavimenti ma tutte le superfici, dato che molto probabilmente sono entrate in contatto con i topi. 

Inoltre, non dimenticare che i roditori potrebbero aver contaminato la tua dispensa. Controlla accuratamente e non farti scrupolo a gettare ciò che è stato contaminato. Ricorda, con gli escrementi di ratto non si scherza!

Infine, provvedi ad eliminare tutto il materiale che hai utilizzato, come spugne e stracci. Gettali e sigilla il sacchetto dell’immondizia.

Come pulire gli escrementi di topo senza rischi: chiama dei professionisti!

Certo, eseguire questa operazione di pulizia, per quanto non complicata, potrebbe comunque sembrarti troppo rischiosa. Magari hai dei bambini piccoli, degli animali domestici o semplicemente non hai tempo e gli strumenti giusti per farlo. Cosa fare in questo caso? Contattare un’impresa che possa occuparsi della pulizia e della disinfestazione. 

Ricorda che non intervenire tempestivamente significherebbe permettere ai topi di riprodursi velocemente e creare danni ancora maggiori alla struttura della tua abitazione e, cosa ancora più grave, alla tua salute. 

Quindi, sia che tu decida di provvedere personalmente alla pulizia della cacca di topo o meno, contattare dei professionisti per capire il grado di infestazione e capire come intervenire è la miglior soluzione in quasi tutti i casi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *