Come accorgersi dei tarli del legno? In questo post ti forniremo la risposta a questa domanda.

L’infestazione da tarli è piuttosto comune e non è neanche tanto difficile da individuare. Segui questa guida e capirai come rendersi conto se vi sono dei tarli.

Come accorgersi dei tarli del legno

I tre strumenti di cui avrai bisogno sono gli occhi, una lente di ingrandimento e le tue orecchie. Con questi due alleati dobbiamo andare a caccia di segnali che ci rivelino la presenza o meno di tarli.

Vediamo quindi 4 tipi di indizi per riconoscere dei tarli del legno.

Presenza di segatura

Hai notato una polvere finissima che si ammucchia nelle vicinanze dei mobili o addirittura dentro di essi, magari nei cassetti? Probabilmente si tratta dei residui rilasciati dai tarli mentre scavano il legno. Viene definito anche rosume. 

I tarli una volta adulti e durante la fase di sfarfallamento spingono all’esterno il rosume. Noterai anche la  presenza di forellini sulla superficie del legno. La consistenza del rosume inoltre è utile per comprendere quale tipo di tarlo sta infettando i nostri mobili.

legno bucato dai tarli

legno bucato dai tarli

Fori e buchi nel legno

Come già anticipato nel paragrafo precedente i tarli bucano il legno e il segno più evidente è quello dei fori sulla superficie del mobile. La lunghezza della galleria scavata da una larva di tarlo può raggiungere anche i 10 centimetri.

Analizzando la forma dei fori sul legno si riesce a risalire anche al tipo di tarlo infestante.

Quando il rumore segnala la presenza di tarli

Sapevi che puoi accorgerti dei tarli del legno anche affinando il tuo udito. I tarli infatti producono un rumore come quello di un ticchettio e rosicchiamento. Considera tuttavia che non sono tutti i tipi di tarli ad essere inquilini rumorosi, ma solo due.

Presenza di insetto sfarfallato dal legno

Ti è mai capitato di trovare la carcassa di un insetto ormai morto nelle vicinanze di un mobile o dentro un cassetto? Non è una cosa insolita che i tarli ormai adulti escano dal legno. Questo succede quando hanno concluso il loro ciclo vitale. 

Il problema è che i tarli giunti alla fine dei loro giorni hanno già danneggiato gravemente il legno e al loro interno probabilmente hanno già depositato le uova. Questo significa che presto ci sarà una nuova generazione di tarli a proseguire l’infestazione.

Come accorgersi dei tarli del legno? Osserva queste aree

I punti critici da tenere sotto osservazione sono tutti i manufatti in legno e le aree circostanti.

  • osserva i mobili da tutti i lati anche sul retro;
  • cassetti all’interno dei mobili;
  • tavoli;
  • parquet;
  • travi;
  • sottotetti in legno;
  • punti di giuntura tra travi; 
  • ambienti poco arieggiati;
  • intercapedini che collegano tetto e soffitto.

Quando analizzi il tuo armadio e i cassetti potresti imbatterti anche nelle tarme. Si tratta di un altro insetto che nulla ha a che vedere con il tarlo ma che spesso viene confuso con esso. Scopri la differenza tra tarli e tarme.

Riconoscere i tarli del legno non basta, occorre intervenire

L’infestazione da tarli del del legno non si risolve facilmente con metodi naturali fai da te. E’ fondamentale rimuovere l’infestazione non solo da tarli adulti ma anche dalle larve e rimuovere anche le uova dei tarli.

Per maggiori informazioni su metodi, strumenti e prodotti contatta il nostro numero verde gratuito. Per risolvere definitivamente il problema contattaci per il servizio di disinfestazione tarli a Roma.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *